Caschi da Moto: recensioni e offerte Amazon

La scelta del casco da moto non deve essere fatta in maniera superficiale ma anzi occorre valutare attentamente i vari modelli presenti in circolazione. Ad orientare la vostra decisione non ci deve essere solamente una preferenza estetica ma bisogna combinare una serie di criteri relativi alla resistenza e alla sicurezza, dato che si sta parlando della vostra vita!

Caschi da Moto

Nell’indecisione vi consigliamo di optare sempre per modelli capaci di garantirvi una maggior affidabilità piuttosto che preferire caschi dal design stilizzato e accattivante che non sono particolarmente resistenti.

Attualmente sul mercato ci sono dei numerosi modelli che riescono nell’impresa di coniugare ottima resistenza e interessante design. Prima di illustrarvi quali sono le migliori marche dei caschi da moto occorre soffermarci sulle differenze tra un tipologia e l’altra, in modo da indurvi a capire quale di questi sia più adatto alle vostre esigenze.

Tipologie di casco da moto

Infatti se camminate principalmente in paese, sicuramente un casco integrale può risultare alquanto scomodo, anche se fornisce la protezioni più completa. Lo stesso vale per il casco Jet che se viene utilizzato su strade extraurbane, o a velocità superiori agli 80 Km/h può sicuramente risultare scomodo per la quantità di vento che vi farà prendere (considerando anche il caldo ed il freddo). Dunque andiamo subito ad analizzare i pregi ed i difetti di tutte queste tipologie.

Casco Jet

a) Casco Jet

questo tipo di casco da moto è particolarmente consigliato per coloro che usano la propria moto per percorrere brevi distanze come possono essere quelle da una parte all’altra di un piccolo paese.

PRO: rispetto alle altre tipologie il casco jet ha una ventilazione maggiore e quindi aiuta a disperdere il calore verso l’esterno, complice i materiali con cui è stato realizzato. Inoltre questo casco è molto facile da indossare, il che è un vantaggio per coloro che non hanno molta voglia di perdere tempo. Infine il casco jet  viene considerato il migliore per i bambini e gli junior o comunque per i neofiti che hanno poca dimestichezza con questo mondo.

CONTRO: i materiali però non sono particolarmente resistenti perché questi caschi da moto sono pensati per velocità molto limitate. Il suo utilizzo quindi coincide con la resistenza del mezzo che appare meno protettivo degli altri modelli. Non è un caso che la parte del mento è praticamente scoperta e questo può essere un problema nel caso si faccia un incidente andando a compromettere la funzione della mascella. Inoltre non sono affatto comodi perché non riescono a proteggere totalmente dal vento, per questo si consigliano nei mesi più caldo dell’anno.

b) Casco Modulare

questo tipo di casco è particolarmente consigliato per coloro che non superano i 150 Km/h ma è sicuramente più comodo del casco jet sia nell’indossarlo e sia in situazioni soggette a particolari condizioni meteo.

PRO: Uno dei vantaggi del casco modulare è la sua praticità, infatti questi modelli si possono aprire e chiudere con la pressione di un semplice tasto. Inoltre sono famosi per la loro estrema versatilità dato che si possono utilizzare sia su percorsi cittadini che sulle strade provinciali, ma anche autostrade in alcuni casi. Se la temperatura esterna è molto alta si può alzare la mentoniera per aumentare il flusso d’aria consentendovi di sudare molto meno. Di contro con la mentoniera abbassata potrete proteggervi dalle basse temperature con la possibilità di ricevere meno vento ad alta velocità

CONTRO: la rumorosità è sicuramente inferiore rispetto ad un casco jet, ma non avrete mai l’isolamento totale dal vento che è una caratteristica tipica del casco integrale.

c) Casco Integrale

è il casco da moto ideale per ogni esigenza dato che esso è appositamente progettato per offrire ai motociclisti una protezione totale, complice una serie di materiali utilizzati per garantire allo stesso tempo comfort e sicurezza. In caso di incidenti o cadute questa tipologia di casco protegge integralmente la testa ed è la soluzione migliore per guidare la moto in totale serenità. A questi vantaggi se ne aggiunge un altro di grande importanza: stiamo parlando dell’isolamento acustico. Il casco integrale a differenza delle altre tipologie non è assolutamente rumoroso e consente di proteggersi totalmente dal vento. Senza dimenticare che un casco integrale di ottima qualità può essere confortevole anche dopo i 200 Km/h. Ovviamente non ci sono CONTRO per questa tipologia di caschi da moto dato che la loro efficienza e funzionalità è sotto gli occhi di tutti.

Categorie di caschi da moto

I caschi da moto si differenziano non solo per la tipologia ma anche per la categoria a cui appartengono. Queste categorie sono state create sulla base delle singole esigenze dei motociclisti. Per questa ragione vogliamo indicarvi quale sia il tipo di casco da moto ideale per ogni categoria di motociclette.

a) Casco per Naked

il casco ideale per la moto scarenata è senza dubbio quello integrale per via delle velocità molto alte che solitamente vengono raggiunte, soprattutto se avete una scarenata da 1000cc allora potrete sfiorare i 250 Km/h. Inoltre una moto Naked necessita di un casco piuttosto leggero ed aerodinamico dato che essa deve tagliare l’aria in modo efficace. Tra i modelli vi segnaliamo l’X-Lite X-802R ed il Suomy XR1100, che sono sia silenziosi che confortevoli. Inoltre per le moto Naked scegliete sempre caschi  con forme spigolose come quelle di AGV, per un motivo ben preciso dato che in questo modo ridurrete l’effetto di sovraccarico del vento sulla testa. Infine se potete optate per modelli con il sottomento con lo scopo di evitare che entri troppa aria nel casco.

b) Casco per Stradale

per le moto stradali o da turismo dovreste optare per caschi dal forte comfort dato che solitamente sono caratterizzate da una seduta più comoda e quindi si prestano a viaggi a lunga percorrenza. Tra le diverse tipologie di caschi da moto vi consigliamo quelli modulari perché alzando per esempio la parte inferiore del mento vedrete come sia possibile fumare una sigaretta, bere qualcosa o rispondere al telefono senza alcun problema. Tra i modelli vi segnaliamo l’AGV Multi Course, l’Airoh 106 e lo Shark Evoline 3 che all’occorrenza può diventare jet.

c) Casco per Supersportiva

dato che queste moto sono progettate quasi esclusivamente per l’utilizzo in pista è ovvio che non bisogna scegliere in alcun modo modelli con chiusura rapida che non può essere rimpiazzata da una chiusura a doppio anello. Per queste tipo di moto bisogna utilizzare caschi in fibra di carbonio che sono particolarmente leggeri e comodi allo stesso tempo. Essi vi consentiranno di essere più veloci nei cambi di direzione con una bassissima percentuale di rumorosità anche ad alte velocità. Tra i modelli ideali di caschi per le moto super sportive spiccano l’AGV Corsa dai 500 €, l’Arai Chaser-V dai 450 € e l’AGV Pista GB (carbonio) dai 900 €

d) Casco da Enduro e Cross

I caschi da usare sulle moto Enduro o Cross sono specifici perché devono essere resistenti ma allo stesso tempo consentire al pilota di respirare con facilità. Essi a differenza degli altri caschi presentano il parasole che ha lo scopo non solo di migliorare la visibilità ma anche di proteggere il pilota dal fango, dai rami degli alberi che possono finire in faccia, dalla pioggia ma anche dagli insetti. Inoltre essi favoriscono una migliore respirazione rispetto ai modelli tradizionali con visiera. Tra i modelli ideali di caschi per le moto enduro spiccano: l’AGV AX-8 dai 300 €, l’Arai VX 3 dai 400 € e il Shark SXR dai 200 € 

Come si sceglie la taglia giusta per il casco da moto?

Scegliere la taglia giusta per il proprio casco da moto non è un momento da sottovalutare dato che se è troppo largo non vi proteggerà mentre se è troppo stretto può trasformarsi in un incubo. Provando in un negozio specializzato potrete capire da subito quello più adatto alle vostre esigenze. Infatti bisogna provarne più di uno un pò come si fa con i jeans. Anche perchè ogni marchio produce taglie con grandezze differenti. In generale però quando si sceglie la taglia per il casco da moto bisogna tenere in considerazione tre aspetti:

  • deve stringere sugli zigomi ma senza far male;
  • quando lo si prova a muovere con le mani sulla testa non deve esserci spazio in eccesso;
  • non deve girare quando si prova a muoverlo da destra a sinistra e viceversa.

Dove acquistare un casco da moto?

Una volta scelto il tipo di casco ideale per la propria moto e per le proprie esigenze dobbiamo decidere se acquistarlo on online oppure in un negozio vero e proprio. Ovviamente ogni modalità di acquisto ha i suo pro e i suoi contro.

ONLINE: on line sicuramente troverete dei prezzi molto vantaggiosi tra sconti e promozioni disponibili sulle principali piattaforme come Amazon, eBay, Zalando, Beps, GranCasa, LIDL, Norauto, Wheelup. L’unico neo è che non potrete misurarlo e quindi vi baserete solo sulla sua scheda tecnica e sulle recensioni degli altri utenti.

NEGOZIO: l’unico vantaggio nell’acquistare un casco da moto nel negozio è che avrete in questo modo la possibilità di misurarlo, anche se non sempre i prezzi sono molto economici anzi in alcuni casi sono maggiorati rispetto alla media. L’ideale sarebbe provare il casco in negozio e poi eventualmente acquistarlo online, oppure semplicemente acquistare sulla Rete un casco che avete già posseduto in precedenza.